Gong Therapy Meditation

Angelo Strignano Gong Therapy

La Gong Therapy Meditation è un metodo ispirato al Kundalini Yoga, per ritrovare l’armonia e per prendersi cura di corpo, mente e anima.

E’ un percorso esperienziale in cui il sistema vibratorio del Gong, che riproduce tutti i suoni della creazione dell’universo, induce uno stato meditativo profondo, in pochissimi secondi, che svolge una funzione terapeutica, eliminando le tensioni a livello psico-fisico e permettendo di riconoscere e accettare la propria essenza interiore, rafforzandola ed elevandola.

Il lavoro agisce sul piano concreto, riparando e guarendo traumi del passato, ma anche in una dimensione più sottile ripulendo il campo magnetico, ovvero l’aura intorno alla persona, la sua luce protettiva.

La forza potente e rigenerante del Gong, uno strumento antico che merita rispetto perché attinge al suono dell’universo e non mira alla performance musicale, accelera i processi di autoguarigione di quella macchina perfetta che è il corpo umano. Tutti noi siamo composti di frequenze sonore impercettibili che ci tengono uniti, ma cambiano quando il respiro si altera per stress o per malattia. Il Gong riesce a entrare in ogni piccola cellula, stimolandola a ritrovare la sua giusta sintonia con il resto del corpo come quando uno strumento si accorda con l’orchestra. La vibrazione sonora sollecita i 72 mila Nadi, ovvero i canali in cui passa l’energia vitale, rimuovendo gli eventuali blocchi e attivando il processo di rinnovamento dell’organismo, con effetti benefici sul sistema nervoso e immunitario.

Il rilassamento e la meditazione indotti dal Gong annullano lo spazio e il tempo, regolando le onde del pensiero fino a smantellare gli schemi mentali che spesso rappresentano ostacoli alla realizzazione della propria identità e del proprio destino, ripetendosi in maniera ossessiva e non consentendo la visione della realtà.

Il modo migliore per predisporsi all’esperienza è affrontarla con la semplicità che è il segreto della vita, imparando a seguire la corrente sonora e il flusso del respiro, lasciando andare i pensieri che passano, senza opporre resistenze e abbandonandosi completamente.

La GongTherapyMeditation può anche costituire una prima base pratica per chi sia interessato ad apprendere le tecniche per suonare il Gong e per formare nuovi insegnanti.

La finalità ultima di questo cammino di consapevolezza dovrebbe estendersi alla creazione di un movimento globale per proiettare luce e amore nell’universo, incoraggiando la soluzione di eventuali problemi e disagi che emergono nella collettività.


Angelo Strignano

Nel corso dei miei studi, ho incontrato Sada Sat Kaur e Sada Sat Singh e  Don Conreaux, diventando Gong Master, ed ho fondato la Gong Therapy Meditation, che utilizza il suono come strumento per ricreare l’armonia del corpo, per indurre uno stato meditativo profondo,   per rigenerare il benessere psicofisico  e per entrare in contatto con la propria essenza interiore, riconoscendola ed accettandola.

Frequento il corso per formatori di insegnanti di Kundalini Yoga con Sadhana Singh e Ram Rattan Singh due insegnanti di spicco del panorama italiano del Kundalini Yoga.

Sono attratto da tutto cio’ che e’ Suono, sono attratto dalle varie forme di “Guarigione” dalle filosofie yogiche, orientali, sciamaniche, dove l’esperienza e’ alla base del proprio apprendimento ed elevazione autentica.

 

http://gong-therapy-meditation.com/